Home   |   Personaggi   |   Racconti   |   Poesie   |   Cose così

 

 

UFFICIO ANAGRAFE:ORE 8,10

 

La ripetitività,si sa,è un fatto relativo.-

Non vi è,infatti,persona al mondo capace di copiare se stessa,senza creare un’opera sempre diversa.-

I pagliacci del pittore di Piazza Matteotti erano uguali ?

No,erano ,semplicemente,simili.-

Ma,anche a livelli meno nobili,il ripetersi non è una scienza esatta.-

Un autista di linea può trovare noioso il suo lavoro,ma mai ripetitivo essendo,egli,involontariamente, portato ad aguzzare il suo senso dell’osservare.-

Chi guida un convoglio nella medesima tratta,parimenti,godrà di un panorama diverso,a seconda del suo umore e della sua capacità di scrutare tra le cose che scorrono.-

Altro,forse,il discorso per gli impiegati dediti ai lavori di routine ?

Niente paura,cambia ben poco.-

La noia aggredirà i meno fantasiosi,ma per i restanti è come per tutti gli altri,artisti compresi.-

Perché in ognuno di loro si cela il “campione”,l’artista,appunto,che,facendo di necessità virtù,è capace di reinventarsi anche sul grigiore più piatto ,con alterne fortune.-

 

Poniamo un caso:Ufficio Anagrafe,ore 8,10,di un giorno qualsiasi.-

Bussano alla porta di servizio ed una voce melodiosa,per quanto maschile,chiede:

-“C’è permesso…posso entrare ?”

(All’interno dell’Ufficio):Milla,ma su veramente maleducati,sono appena le 8,10.-

(Chi bussa insiste,rendendo la voce melliflua)

-“C’è per messo…,si puoooo?”

All’interno dell’Ufficio cala un profondo silenzio,nessuno osa fiatare.-

-“C’ è permesso…?”

-“Scusate,ma non rispondeva nessuno” (la voce si materializza in un notabile che, goffamente,sta in bilico,mezzo dentro e mezzo fuori, trattenendosi con la maniglia e sfoderando uno dei suoi più accattivanti sorrisi)

- Ah, è Lei,dottore,…si accomodi. In che cosa le possiamo essere utili ?

“Grazie…mi servirebbe solo un certificato di resid…”: ma non termina di parlare che il preposto fa il suo dovere di burocrate…-

-Ma quanto ci dispiace,dottore,i computer sono ancora spenti….

-“E se me lo facessero a mano,su vecchio modulo ?” (incalza il malcapitato,preso dalla fretta).-

Impossibile, dotto’,non ci sono moduli…

Il dottore si ricompone,assume un aspetto più dignitoso,riacquista il precario equilibrio,si fa serio e scompare,salutando appena.-

-Milla che insistenza,pari chi sunnu a so casa (bofonchia l’impiegato).-

 Dopo qualche minuto,altro avventore,coppola in mano.-

-“Scusate ma ho bussato…, mi aspettano alla Camera del Lavoro…

Desidera ? (freddamente)

-“Devo fare una dichiarazione ugualmente mia moglie….”

-Ma voddiri chi non puo’ aspettari mancu un quartu d’ura ? Il cartello parla chiaro:si entra alle 8,30 e dalla porta d’avanti.-Sta porta si l’avi a scudari !!!

Passa appena qualche altro minuto che…si riapre la porta.-

Buongiorno, signor Sindaco (saluta l’impiegato,prostrandosi).-

C’E’ U SINNUCU (ad alta voce,per avvertire gli altri).-

…con piacere,signor Sindaco,ce lo facciamo subito.L’avevamo rimandato poiché dovevamo preparare le marchette per lo sportello.-

Ed il Sindaco va.-

Facitici sta dichiarazione,va,prima chi minni vaju a casa pi deci giorni ( di malattia).-

 

Il tempo di impartire le disposizioni che…squilla il telefono.-

-“Pronto ? buongiorno,sono il Segretario”…

Agli ordini,signor Segretario…

-“Preghiere sempre. Lei è troppo gentile…dunque,avrei qua un amico,ve lo posso mandare ? (richiesta gentile ma dal tono perentorio)

Come no,signor Segretario,mandi,mandi pure…

“”Dottore puo’ scendere perché i computer sono accesi”.-

Milla,facitici stu certificatu,…puru supra ivu a finiri…!

 

Fine dei primi 20 minuti di una giornata lavorativa qualsiasi di un Ufficio Anagrafe qualsiasi della sana provincia italiana.-

Così,di ora in ora,di giorno in giorno anche l’impiegato può’ rompere la monotonia della sua ripetitività,ritagliandosi un suo spazio di autonomia.-

Autonomia inversamente proporzionale al potere vero che altri eserciteranno,probabilmente,tra la noia e la ripetitività,anche se,come si sa,”u cumannari e megghiu du….”.-

23 settembre 1996

Tano Raneri