Home   |   Personaggi   |   Racconti   |   Poesie   |   Cose così

 

 

Capaci


Nto trattu
chi di Palermu
vadi a Punta Raisi
ti trovi a passari
di Capaci,
ddu pezzu
d'autostrata malidittu
chi cianci ancora
ppi chiddu chi patýu.
E vidi, a sud,
dda muntagna sicca
unni mani caini
staunu mmucciati
e pensi;
armali senza cori.
Doppu, a cattura,
i pintuti,
menzi viritÓ,
u jocu era rossu,
miliardi, 'ntrallazzi.
Chiddu chi resta dda
a ricurdariVi
jŔ 'n pezzu
di guard-rail
tinciutu 'i russu,
commu u culuri
du vostru sangu
e ti senti pigghiari
u pilu rizzu.
Un mazzu di sciuri siccu
nni dici chi
tantu tempo pass˛,
ma u ricordu vostru
Ŕ sempri vivu
commu ddu russu culuri
mmenzu a tantu grigiu.

Serafina