Home   |   Personaggi   |   Racconti   |   Poesie   |   Cose così

 

DON TONO,DON TANO E …DON NINO

 

Sentita stasera in auto, secondo un immaginario viaggio attraverso le nostre membra di un ipotetico “fisionauta” (da fisico + nauta: se è permesso dalle LL.SS) che diceva, press’a poco, così :

Mi trovo tra le gaudenti trombe  Eustachiane e la irridescenti  pupille lobali alla ricerca di un Hotel senza H, senza O, senza T,senza E, senza L. Un luogo, appunto, dove la trasparenza sia d’obbligo a beneficio degli “illesi” cioè dei liberi pensatori autoctoni  e degli “illusi”  cioè di quelli che vorrebbero denaro e non ce l ’hanno, serenità e non ce l’ hanno;  ascolto e non ce l’ hanno.-

Il radiocronista si è accomiatato , ma la mia mente  si è destata.-

Ma cosa voleva dire chi dispone di un punto di osservazione così pertinente ( l’ orecchia e l’occhio) ?

Non sono giunto a grandi conclusione, ma una l’ho, sicuramente, fatta mia.-

Don Tono, secondo il mio modestissimo punto di vista e con il Suo permesso gli “illesi” e gli “illusi” abitano nella stessa casa.- Ma con una differenza: (sempre, col Suo permesso) un pensatore autoctono sarà sempre al traino di un illuso o, se vuole, di un deluso: sempre !

Dunque, secondo il mio punto di vista, il poco di nuovo che un giorno si avrà sarà frutto del tanto che tanti hanno dato (Firenze 02.).-

Non  so neanche perché mi sto infilato in una diatriba tra cavalli di razza , io che sono un ronzino.-!

Mah, il mistero della mente umana!.-

Quando ho cominciato a scrivere su questo Forum sapevo a cosa andavo incontro, ma forte del famoso detto (boi sarvaggiu, corda longa) non ho indugiato un solo istante a mettermi alla prova .- E quella (la prova) non tardò a venire. E viene ancora, instancabilmente, come la risacca del mare,.come le onde sulla prora ed io sempre là a rintuzzare (senza incazzamenti, ma con fermezza) sempre e sempre facendo il mio comodo: non capire ciò che non voglio capire .-

Perché Nino  è così: nel bene e nel male, una forza della natura a briglie sciolte.-

Non sono stato autorizzato per  portare a conoscenza di Enzo , una lunghissima, amara, disillusa esternazione di Nino  che ,Le assicuro, varrebbe la pena di leggere, ma sono certo che, a cosa finita (capisce il personaggio ?) mi autorizzerà a farlo.-

Lo sa anche Lui, la libertà finisce dove comincia quella degli altri: è troppo elementare solo che Nino è un elemento di rottura…di quello che vuole Lei.-

Io, Don Tono, piccolo quadratino al Suo cospetto,sono vissuto, formato, cresciuto e disilluso in ambiente altamente politicizzato: mi ricordo i Consigli Comunali come autentici parlamenti in piccolo (io assistevo il compianto Segretario Fera ).

Sono stato il quasi segretario privato di un  Sindaco, per 20 anni;. ho sempre collaborato diligentemente e fedelmente con i Sindaci pro-tempore ottenendo la loro amicizia;- ho raggiunto e superato (io, don Tono e nessun altro) i diecimila abitanti (30 consiglieri) senza una stretta di mano (vergogna !) eppure dichiaro nella serenità più assoluta di aver scelto bene votando per Enzo .

Tempi e metodi nuovi, certo: ma Enzo sarà, al pari di Ciccino Merendino e Nino Messina, un Sindaco che passerà alla storia di questo Comune.-

E non mi si parli di “acqua da regalare” per favore.-

In un momento in cui (campagna turistica estiva) fioccavano disdette di prenotazioni, disimpegni, e quant’altro, il Sindaco (lampadina ? certo: perché le idee geniali sono il suo pane quotidiano) escogitava il sistema per comunicare a tutt’Italia che l’acqua a Capo d’Orlando c’era ed in abbondanza.- Senza spendere una lira.-

E non mi si parli del famigerato W.C. del porto (una volta si chiamava così) rimasto là, illuminato, per tutto settembre e metà ottobre, anche a mia disposizione (Parigi val bene una messa).-

Il fatto è che Nino, per vocazione “disubbidiente” o peggio è fatto in quel modo: tutto energia.-

Don Tono, facciamo finta di nulla e ridiamoci su, anzi mangiamoci su perché mia moglie mi invita a cenare (lo ritenga un eufemismo), anzi mi ordina di spegnere pena l’acquisto di un nuovo computer per Lei medesima.-

Con simpatia.-

Tano Raneri